lunedì 23 giugno 2008

Parole celebri dalle mie parti (n.22)


"Gli italiani perdono le partite di calcio come se fossero guerre e le guerre come se fossero partite di calcio."

(Winston Churchill)

8 commenti:

riccardo u. ha detto...

Quella frase di Churchill "fotografa" bene l'assoluta mancanza di serietà di tantissimi italiani.
In un momento in cui un presidente del consiglio si autoesenta da processi che lo riguardano, i tg aprono affranti con la notizia dell'eliminazione dell'Italia dagli europei.
Non dico che dovremmo trovarci tutti sulle barricate, ma avere almeno avere dei tg che aprano dando la precedenza ai conflitti tra il neomonarca e la
magistratura...
Tra l'altro, penso che così non si renda un buon servizio neanche al calcio, che da quel vero fatto sportivo e da quella sana festa popolare che potrebbe essere, vien trasformato in volgare luna park, moderna riedizione del latino panem et circenses.
Ciao, complimenti per il blog e per "tic", riferimento a "Talk is cheap" di Keith Richards!
Riccardo U.
p.S.: forse non riesco a lasciare il link, comunque hai scritto poco fa sul mio blog, ok?

Adespoto ha detto...

Il calcio cos'è ormai se non una stinta metafora bellica?

Xtiana ha detto...

E nel calcio siamo assai più patriottici che sotto il fuoco nemico. O no?

Zimisce ha detto...

Ah, questo è sicuro! "Stringiamoci a coorte siam pronti alla morte" è una boiata.
Solo uno che è stato capace di farsi accoppare dai Borbonici poteva pensare una roba simile.
E' molto più saggio: "l'uomo che fugge vede l'aurora e se continua a fuggire la rivede ancora".
Forse si può inserire da qualche parte nella nostra degenere marcetta nazionale.

diogene ha detto...

Eccovi beccati! Alla fine lo snobismo da sinistra chic colpisce anche nel cazzutissimo blog Di Tic.
Per rimediare mi aspetto un dotto commento tecnico sugli Europei da parte del Barone.
Si dileggia il calcio e si dileggia Leopardi. Vergogna!

Tic. ha detto...

Si dileggia pure qualcun altro. Vada a leggersi l'ultimo post.

lalligatore ha detto...

la frase citata, detta da un inglese, ha nessuna credibilità

Vladimiro ha detto...

Che l'Italia sia in politica e in guerra come nel calcio?
Senza attacco..
Almeno a vedere dall'ultima partita..
Non so se questo è un commento tecnico, ma mi sembrava appropriato..
Facciamo pena(anche se volte vinciamo) nel calcio come nel resto..
Quando vinciamo lo facciamo senza godere, senza divertimento..
E poi, naturlich.. siamo tutti allenatori, così come presidenti del consiglio, ministri dell'economia, papi etc...
Avevo scritto un post in merito, molto tempo fa..
Ciao
V.