sabato 2 maggio 2009

Black metal

Ma perché 'sto tizio è sempre così serio e incazzato?
Altro che portoghese: non sembra uno che suona in una band norvegese di black metal?
Eddài... Alleni una squadra di calcio. Ti occupi di CALCIO, non so se rendo.
Calcio... Ovvero, una roba che dovrebbe far divertire el pueblo una volta alla settimana e morta là.
Quindi rilassati un po', bimbino, ché non c'è niente di serio...

20 commenti:

Zimisce ha detto...

a proposito di allegria nordica, mastro. tu che digerisci anche le cose più bislacche... pigliati questo:

http://www.youtube.com/watch?v=r2RdJvqCuME

di solito ascolto uno o due pezzi all'anno degli ulver. e non ho mai comprato un altro disco loro dopo il primo. questioni di pesantezza. ma ogni tanto ci sta.

barone von furz ha detto...

sbagli target. Sono altri che fanno del calcio una questione di vita o di morte...

tic ha detto...

Troppe chiacchiere, sempre troppe chiacchiere attorno al calcio.
E Mourinho fa parte del baraccone né più meno di altre cime abissali: c'è poco altro da dire.

Anonimo ha detto...

....il calcio s'è fermato a BEARZOT. Liam

tic ha detto...

Magari.

barone von furz ha detto...

mou va raramente in tv. al contrario di altri. parla solo quando è obbligato per contratto. rompe gli schemi nel calcio. non mettala politica dappertutto. mou di politica non ha mi parlato

tic ha detto...

Sta storia del fatto che Mourinho sarebbe uno che "rompe gli schemi" è la cosa che trovo più fastidiosa.
Se ci fate caso, è la stessa identica cosa che dicono i corifei di Berlusconi quando si tratta di giustificare le immani cazzate che combina il loro condottiero in giro per il mondo: "Voi non lo capite: Silvio è uno che rompe gli schemi!". Sottinteso: siete vecchi, aggiornate i vostri copioni ormai triti e ritriti, i vostri riti ossificati. Non capite Silvio perché siete barbogi e tristi. E pure le vostre donne, così malvestite e maleodoranti...
Mourinho appartiene a 'sto immaginario taaaanto moderno e fighetto. Ma forse mi sbaglio... Eh?

tic ha detto...

Oggi Mura su Repubblica scrive di Mourinho "sempre abilissimo nell'uso di microfono e spazi tv. Come Berlusconi, con una spruzzatina di Vanna Marchi".
Si vede che non sono l'unico, ad avere certe... come le vogliamo chiamare? Sensazioni? Ecco...

yodosky ha detto...

Gianni Mura mi dicono sia un gran frequentatore di osterie. No, non sei il solo ad avere certe sensazioni...

Fabio Montale ha detto...

"Troppe chiacchiere, sempre troppe chiacchiere attorno al calcio.
E Mourinho fa parte del baraccone né più meno di altre cime abissali: c'è poco altro da dire."

Troppe chiacchiere? Lei pero' ha abilmente individuato questo vuoto di nove righe e non ha perso l'occasione di riempirlo.
Il personaggio Mou ha la caratteristica di averLe fatto scrivere un post su di lui. Quante volte ha scritto su Camolese o Ulivieri?
Vado, che son quasi le tre ed inizia Udinese Atalanta. Nel vuoto cosmico di casa mia.

tic ha detto...

Non la capisco, sa?
Io desidero solo di poter fare a meno di sapere chi sia, 'sto cazzo di portoghese con l'aria da estenuato...
E invece non posso manco per il cazzo, pur non seguendo il calcio e, udite udite, non guardando la televisione.
Infatti, sulle prime pagine dei giornali ci sono fior di articoli dedicati a... Già: a COSA?
Al Mourinho pensiero?
Si vede che pensiamo di potercelo permettere.
Infatti, ben messi siamo...

P.S.
Una volta ho scritto dell'allenatore dello Stradella e di Materazzi dell'Inter, altro grande maestro di pensiero. he però non allena.

Zimisce ha detto...

l'è un toshanaccio, il Tih, ultimamente!

(scusami, passavo di qua e non ho resistito!)

yodosky ha detto...

Non c'è niente di più necessario del superfluo, così si dice.

Manfredi ha detto...

l'amico mourinho ha dato linfa ai giornalisti sportivi. Bei tempi però quando c'era Capello che li mandava affanculo senza bisogno di fare lo splendido.

tic ha detto...

E' che Mourinho appartiene a un altro mondo... Tutta un'altra persona, insomma.

barone von furz ha detto...

è mourinho che crea il personaggio o sono i giornalisti italiani? lei sa cos'è la stampa sportiva italiana tic? no...non lo sa. oltre a mura non va. Facile così

luciano ha detto...

Confermo: Gianni Mura è un grande frequentatore di luoghi in cui se magna e se bevi.
E non a caso ammira molto Nereo Rocco (straordinario allenatore e spettacoloso battutista), uno che otteneva risultati calcistici importantissimi (ad esempio, col Milan pre-arcore, campionato italiano, Coppa dei Campioni, Coppa intercontinentale), ma sapeva pure riderci su: "fioi, xe solo che futbal".

tic. ha detto...

Anch'io rivoglio il calcio di Nereo Rocco.

"Paron, vinca il migliore!"
"Speremo de no!"...

Anonimo ha detto...

Tic, diobbono, per me s'è fermato a BEARZOT. Punto. Liam

luciano ha detto...

Anonimo, secondo me (dopo Bearzot) ci furono molte squadre e allenatori di grande valore.
Penso ad esempio (io che non sono affatto rossonero) al Milan di Sacchi, che seppe esprimere (anche per merito degli olandesi) un calcio possente e spettacolare.