domenica 4 maggio 2008

Frivolezza di tic (il vuotissimo tic)

Ci ho pensato a lungo. Molto a lungo. E alla fine, ostia, ho deciso.

E' la Grace Slick del 1967 la più avvenente chanteuse rock di ogni tempo e luogo. No contest.
Un'incantevole madonnina psichedelica.

E' stata anche una talentuosissima autrice di canzoni, che non crediate... Le mie preferite?

In Surrealistic Pillow White Rabbit, ovvero un Lewis Carroll lisergico a passo di bolero.
In Crown of Creation, anno domini 1968, Lather, meraviglia folk rock dedicata al batterista della band, Spencer Dryden ("La scrissi per lui quando compì trent'anni. Come età era il più vecchio del gruppo, ma aveva lo spirito di un bambino. Era un modo per prenderlo affettuosamente in giro. Sai, tutta la vecchia storia del 'non fidarti di chi ha più di trent'anni...' Riascoltarla oggi mi commuove molto").
In Volunteers, Eskimo Blue Day.
Per dire...


Slick. Bellissima Slick.

Un tipino decisamente singolare, ai tempi dei voli eight miles high (chissà chi la capisce, questa...) dell'aeroplano Jefferson. Leggete un po' qui di seguito...
"La figlia di Nixon aveva studiato nel mio stesso college, e un giorno decise di fare una festa di ex-compagne di scuola alla Casa Bianca. Sui registri del liceo comparivo come Grace Wing, il mio vero nome, e così fui messa nell'elenco degli invitati. Mi portai dietro un microgrammo di LSD, con l'idea di lasciarlo cadere nel tè di Nixon. Ma non riuscii neanche a entrare: un poliziotto mi riconobbe e si mise a strillare 'Ehi, quella è Grace Slick, è sulla lista nera dell'FBI!', e mi sbatterono fuori. Peccato, un Nixon in acido avrebbe sicuramente preso qualche decisione intelligente".

2 commenti:

Zimisce ha detto...

Certo che tricky Dicky in acido sarebbe stato un bel cabaret. Ma osiamo, che cosa non uscirebbe dai NOSTRI politici in acido? Passi lo scontato Berlusconi in acido che resterebbe così com'è, ma un Prodi in acido? Un La Russa in acido? Fassino in acido? Carletto delle Piane in acido?

Ah, pensiero stupendo...

luciano ha detto...

Concordo nell'ammirazione per Grace (donna, cantante e autrice). Aggiungo solo Janis Joplin (ogni volta che l'ascolto o guardo qualche suo filmato mi vengono i brividi: era eccezionale e a volte sapeva anche essere bellissima. A volte).
E Siouxie, altra voce e presenza scenica che mi piaceva molto.
Trovo brava la cantante dei belgi..od olandesi?...accidenti non ricordo il nome, nè suo nè della band.