martedì 27 maggio 2008

Le lacrime di San Luigi

Il presidente della Conferenza Episcopale Italiana, cardinale Angelo Bagnasco, è preoccupato.
La tv digitale, nei prossimi anni, arriverà nelle case di tutti gli italiani: “Avremo presto molti canali in più, liberamente fruibili da ogni apparecchio”.
E' un problema, questo? Secondo il porporato, eccome se lo è: “Il rischio non remoto, dicono gli esperti, è che i nuovi spazi diventino appannaggio delle industrie pornografiche presenti sul piano internazionale”. Le autorità competenti, sostiene Bagnasco, dovrebbero vigilare. E all'occorrenza intervenire.

Beh, sapete, a me è venuto in mente il prete di Amarcord, quello che in confessionale chiedeva: “Ti tocchi? Lo sai che San Luigi piange, quando ti tocchi...”.
E mi son fatto una bella risata alla facciaccia della Conferenza Episcopale Italiana.
Non datemi del cialtrone, vi prego.
Limitatevi a pensarlo.

4 commenti:

Zimisce ha detto...

Grandi grandi, perché Dio è contro la pornografia. Ma poniamo per assurdo che esista un tizio che sembra un vecchio con la barba che si è messo a costruire le galassie, le supernove, quelle robe lì. Ma di Jessica Rizzo, a uno così, ma che cacchio gliene frega? E qui mi fermo...

Tic. ha detto...

Domani (credo) parlerò di Dio in rapporto agli extraterrestri.
Cose ghiotte!

yodosky ha detto...

FSM
PER SEMPRE!!!!

Zimisce ha detto...

Ah fantastico! Già godo! Non all'idea, ovviamente, è che sto guardando un porno.