mercoledì 7 maggio 2008

Più bello e più superbo che pria (omaggio a Petrolini)



Walter dice che non ci dev'essere una resa dei conti nel nostro partito.

Bravo!

Walter ammette che il "partito liquido" immaginato all'inizio del percorso che ha portato alla costruzione del Pd non può reggere la sfida di un'opposizione lunga (un partito leggero leggero non potrebbe reggere nemmeno la sfida del governo. Sfida che, con i tempi che corrono, mi sembra ben più impegnativa di quella di un'opposizione, lunga o breve che sia. Questo penso io. Ma quello che penso io, si sa, non conta un ricco cazzo): "Ci vuole radicamento, organizzazione e iniziative a livello locale e nazionale per approfondire i risultati del 13 aprile e per preparare le prossime sfide".

Bravo!

Walter si spinge a parlare di tesseramento, formula bandita fino all'altro giorno perché pare venisse vissuta, non saprei dire da chi, come l'anticamera delle correnti (un tesseramento organizzato seriamente porterebbe qualche soldino nelle casse del nostro partito e aiuterebbe gli iscritti a sentirsi impegnati in maniera seria con e per il nostro partito. Questo penso io. Ma quello che penso io non conta un ricco cazzo. Come sopra).

Bravo!

(Grazie!)



"Lo vedi all'urtimo come è il popolo? Quando si abitua a dire che sei bravo, pure che non fai gnente, sei sempre bravo!"

6 commenti:

Anonimo ha detto...

Eh, se veltroni si facesse crescere i baffi

Tic. ha detto...

Non accadrebbe proprio nulla, temo.
Di baffo, infatti, continuerebbe ad essercene comunque solo UNO (non faccio nomi...).
E tutti gli altri (quindi pure il Walter coi baffi) sarebbero nessuno.

Anonimo ha detto...

Anche occhetto aveva i baffi. Che vorrà dire?

Tic. ha detto...

I baffi li aveva (i baffi li ha):
Romeo Benetti;
Stalin;
Charlie Chaplin;
Bruce McGill (alias Daniel Simpson Day) in Animal House;
Martin Heidegger;
Francisco Franco;
Freddie Mercury;
Emiliano Zapata;
Beppe Bergomi a Spagna '82;
Robert Redford che interpretava Sundance Kid;
mio suocero fino a poco prima che E. ed io ci sposassimo;
Groucho Marx (dipinti);
Gino Cervi as Peppone;
Gino Cervi as Maigret;
Maurizio Merli;
il mio amico Roberto A., imprenditore ramo piscine;
il mio amico Paolo P. (il Presidente per antonomasia);
Yoda (il gatto di E.);
Renzo Tondo;
l'omino Bialetti.

Che li abbia pure Occhetto mi pare un incidente della Storia.

Anonimo ha detto...

Questi sono i nessuno di cui parlavi prima???

Tic. ha detto...

Che c'entra?
Tutti questi (quasi tutti...)mica stanno a fà politica in Italia, anno domini 2008.
Parlando de politica, s'era partiti da Waltere, s'era approdati ai baffi di quel tale e poi qualcuno ha tirato fuori Occhetto Achille...
Eh...