domenica 6 settembre 2009

Al calduccio sotto le mie copertine (n.10)

The Who, Who's next, 1971

I'll tip my hat to the new constitution
Take a bow for the new revolution
Smile and grin at the change all around
Pick up my guitar and play
Just like yesterday
Then I'll get on my knees and pray
We don't get fooled again.

4 commenti:

luciano ha detto...

Mamma mia che disco.
Il mio album preferito degli Who. Basterebbe una ballatona micidiale come BEHIND BLUE EYES a renderli immortali: roba che si mangia (allegramente e con contorno di patatine fritte) tutto il brit-pop degli Oasis & C.

Ignatz Mouse ha detto...

Devi dire che la ripicca degli Who verso Kubrick mi ha sempre fatto sorridere. Non che mi dispiacciano, ma è una fortuna che il regista non abbia scelto loro per 2001 :P.

luciano ha detto...

In 38 anni non avevo mai pensato di collegare la copertina al monolite di 2001.
Sarà che a volte ho i riflessi un poco lenti.

Anonimo ha detto...

Sarà anche perché, col dovuto rispetto, sul monolite, ci hanno appena pisciato. Nonostante, il disco è carino. sempulli