domenica 11 maggio 2008

Parole celebri dalle mie parti (n.12)



"I miei personaggi dicono che va bene essere incasinati. La gente non deve necessariamente essere perfetta. Non deve essere intelligentissima. Non deve seguire le regole. Può divertirsi. La maggior parte dei film di oggi fa sentire la gente inadeguata. Io no."

(John Belushi)



Ho amato così tanto i tuoi personaggi perché dicono che va bene essere incasinati. E dicono anche che la gente non deve necessariamente essere perfetta. Non deve essere intelligentissima. Non deve seguire le regole. Può divertirsi. Ho amato così tanto i tuoi personaggi perché non mi hanno mai fatto sentire inadeguato.

7 commenti:

L'Uomo Tigre ha detto...

Vi prego, godetevi la galleria fotografica..
Una di quelle cose che vi fa apprezzare la vita..

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/calcio/delusione-inter/2.html

Anonimo ha detto...

NON ATTIENE UN KAZZO ALL'ARGOMENTO MA......SONO INTENIBILI GLI "INAUGURANTI" + FOTO sul GIORNALE (guarda caso con inquadrature calcolate: TIC?) IL NUOVO CENTRO BENESSERE A MONFALCONE (ABRAM e SOCI delle solite coop ROSSSSSSE). ROBACCIA ROSSA!WWW.PDNONCIPIACIPIU.ORG

Tic. ha detto...

Beh, si.
In effetti non è attinente all'argomento. Ma già lo sai da te.
E non serviva postarmelo in quattro luoghi diversi: mi fai perder tempo a cancellare.
Io comunque in genere non censuro, figliolo.
Perciò, questo tuo commento l'ho tenuto. A futura memoria.

1 - Se non ti piacciono le foto delle inaugurazioni pubblicate sui quotidiani, non guardarle. Ti capisco, comunque: in genere son stucchevoli.

2 - Le coop rosse, con l'evento in questione, non c'entrano un quarto di sega.

3 - La persona che hai nominato lavora come un negro dalla mattina alla sera.

4 - Nella città dove viviamo c'è un sacco gente capace di sputtanare qualcuno a sangue (non sei solo, dunque: che bello, eh?). Non c'è altrettanta gente capace di lavorare a qualcosa e di credere in qualcosa. Te lo dico per esperienza diretta: una lunga frequentazione del nostro splendido genius loci...

5 - La persona che hai nominato non si è arricchita facendo quello che fa (e non deve un centesimo alla collettività: anche se qualcuno magari pensa di si).

6 - Le inquadrature che hai visto non erano calcolate.

7 - Sai quanto cazzo me ne frega di avere la mia foto pubblicata su un giornale: con la panza che mi ritrovo...

8 - Per scrivere 'rosse', due 's' bastano.
Tu ce ne hai messe sei.

9 - Posso imparare qualcosa da chiunque. Davvero.
Lezioni di etica pubblica però non ne accetto da nessuno.
Non per parlare bene di me - ovvero: si, per parlare bene di me - ma io non ho avuto nessun problema a mollare il mio secondo stipendio (poca roba, ma comunque mi aiutava a pagare un cazzo di mutuo).
Mi ero stufato di stare dove stavo (stufato, non stancato: si coglie la sfumatura, si?), avevo dei problemi con qualcuno attorno a me, e quindi ho giudicato decente far armi e bagagli senza scassare la minchia a nessuno.
I soldi (per quanto pochi) non sono tutto e la posizione pubblica non significa un cazzo che non sia lavoro e un notevole investimento di tempo ed energia.
Pensavi che significasse qualcos'altro?
Che mi venisse duro duro duro quando stavo lassù?
Che mi piacesse essere omaggiato?

Nessuno aveva il potere di mandarmi a casa.
A casa ci sono andato da solo perchè non aveva più senso la mia permanenza in un certo luogo.
Quindi, niente lezioni, please.

Tra l'altro, le cattedre io sono abituato a scegliermele da solo.

10 - Un consiglio, infine: non far nomi, quando scrivi in un blog...
Non si sa mai.

Fabio Montale ha detto...

Che delusione! Mi sono guardato la pagina del giornale di ieri e ho visto la foto. Che delusione!
Non si vede la panza!

Tic. ha detto...

Forse è per questo che fra' Girolamo Savonarola, qui sopra, pensava fosse un'inquadratura calcolata.

yodosky ha detto...

L'essenziale è invisibile agli occhi

Zimisce ha detto...

A parte la foto della panza che non ho visto perché non riesco a seguire il link, torno a bomba: a rotta di collo!!! Grandissimo.