martedì 10 marzo 2009

Il presidente della prima industria culturale del Paese

"Abbiamo stima nei confronti di Claudio Petruccioli, ma anche in coerenza con quanto affermato dal leader del Pd, serve un rinnovamento nella Rai".
Così Silvio Berlusconi a proposito della nuova presidenza della televisione di Stato.

"Non stimo per nulla Claudio Petruccioli e spero che si levi dai coglioni quanto prima. Auspico anch'io un rinnovamento nella Rai, certo... Come presidente, in particolare, credo che Attila, flagellum Dei, sarebbe perfetto".
Così Tic a proposito della nuova presidenza della televisione di Stato.

16 commenti:

yodosky ha detto...

Petruccioli sembra Bigfoot, in questa foto.
Onore al mio direttore part-time che ha mandato a cagare la Rai. E io sono sicura che l'ha fatto per non perdersi la possibilità di leggere interessantissimi pezzi sulla Turismo Fvg o la crisi gomma-plastica nella provincia Gorizia.

Mammifero Bipede ha detto...

Non mi aspettavo che questo paese andasse a rotoli così in fretta...
Sul serio, è stupefacente!

yodosky ha detto...

Non so che ti aspettavi, da un paese di carta igienica.

tic. ha detto...

Il problema di questo Paese?
Da quindici anni ci siamo persi dietro al destino di un uomo...

luciano ha detto...

Sono stradaccordo con l'ultimo commento di Tic. E la responsabilità di questi quindici anni è collettiva: chi per vera e propria complicità, chi per stupidità, chi per ignoranza, chi per presunta furbizia, chi per pavidità, chi per cecità, chi per idiota disinteresse, chi per coincidenza di interessi, chi in altre faccende affaccendato, chi per disgusto, chi per rassegnazione, chi per sgomento come davanti a un incidente stradale in corso. Ma da fine del 1993 l'Italia è invischiata negli affari privati di Silvio Berlusconi, che per tutelare ed estendere il proprio vantaggio è disposto a distruggere la Costituzione repubblicana.

yodosky ha detto...

E voglio segnalare anche un altro scandalo italiano di cui sono appena venuta a conoscenza: topo Gigio va in pensione a 50 anni! E noi doveremmo aspettare i 65!
VERGOGNA!

Mammifero Bipede ha detto...

Mi sembra ormai evidente che la strategia non dichiarata del signor B. sia condurre nei tempi più rapidi possibili il paese alla guerra civile.
Vorrei sbagliarmi...

barone von furz ha detto...

quello di topo gigio è considerato lavoro usurante...

Giulia ha detto...

Concordo con tutti (anche con topo Gigio). Quando Berlusconi esprime stima o compiacimento nei confronti di qualcuno, quello è il momento in cui girare i tacchi e correre dalla parte opposta.
Ormai le novità in fatto di cazzate del governo o provvedimenti inquietanti sono così tante che non so più per cosa indignarmi in particolare.

Adespoto ha detto...

Ho letto un'intervista su Topo Gigio...
L'autrice dice chiaramente che il topo dalla voce sguaiata sarebbe:

«Un piccolo atto di ribellione contro il teatro borghese, un modo di fare cultura che ci permetteva di dare forma e colori a tutto ciò che ci era stato proibito: ad esempio Garcia Lorca, autore che la mia generazione non ha avuto la possibilità di studiare»

Adesso... Io non ci ero arrivato.
Ok
Faccio ammenda.
Il Compagno Gigio il Topo.
D'ora in poi lo chiamerò così!

barone von furz ha detto...

certo che, adespoto, imbarcate proprio tutti eh? ;)

yodosky ha detto...

Ma cosa mi dici mai....

Adespoto ha detto...

Caro Barone, visto il panorama dalle mie parti il compagno Gigio il Topo non sarebbe nemmeno il peggiore...

Anche se, adesso che ci penso... Anche voi si imbarca a DESTRA e a manca...
ehehehe - ;-)

barone von furz ha detto...

a dire il vero non si imbarca a destra...o meglio...mi rendo conto che il concetto è relativo e bisogna sempre vedere il punto di riferimento. Comunque è stata lanciata una corda...spero di non veder croci uncinate e saluti romani nel mio paese...anche se per qualcuno di voi rapresentano il male minore... ;)

Adespoto ha detto...

Credo ci sia una incomprensione su questo. Non intendevo (stavolta) parlare del nostro caro paesello.

A quel riguardo mi pare che le cose si definiranno a brevissimo, diciamo che ci sono i cocci per terra ed ora qualcuno ha portato il bostik. L'impegno è sicuramente apprezzato.
La missione però non è facilissima, e speriamo di non attaccarci le dita a vicenda.
;-)

Detto questo, ovviamente l'unico saluto romano che sopporto è "Ahò 'a Bello!", l'altra tipologia mi fa venire il sangue agli occhi.

barone von furz ha detto...

ma lei Adespoto è persona che capisce e non solo a mio dire...spero si definiscano presto e bene...soprattutto presto perchè so che tante sono le vostre anime...noi abbiamo la sfortuna di averne una sola... ;)