martedì 2 marzo 2010

Cattiva educazione


Ieri il poeta Sandro Bondi se n'è uscito sul Giornale con un pezzo (un carme, via!) da par suo. Quindi ha volato altissimo: come al solito.
«Solo grazie allo scudo Berlusconi esponenti della Dc come Casini e Pisanu possono continuare a svolgere un ruolo di primo piano e un leader come Fini ha potuto traghettare un partito dal post-fascismo verso la piena legittimità democratica».
Eh?
Lassù, dove osano le aquile...



P.S.
Ma Silvio Berlusconi, la Beatrice del Sommo Bondi, non è andato a scuola dai Salesiani? A me pare di sì...

E allora ricorderà senz'altro l'ammonimento di Don Bosco: «Guai a chi lavora aspettando le lodi del mondo, perché il mondo è un cattivo pagatore e paga sempre con l'ingratitudine». Insomma, pas de problèmes: il papi della Patria non dovrebbe stupirsi granché dell'estrema bassezza delle cose umane.
Ma il povero Sandro Bondi (povero, povero Bondi!) certe cose non può saperle. È andato a scuola dai comunisti, lui...

6 commenti:

luciano ha detto...

Sarà che a qiest'ora sono stanco, ma non capisco bene il quisillibus (direbbe Totò) del post.
Bondi non è stato sincero in modo quasi imbarazzante?

tic ha detto...

La riconoscenza come categoria della politica?
Ma solo in questo Paese di merda, Lucià...
Io lo trovo comico.

Comunque Bondi è stato sincero, sì: lo è sempre.
'A true believer', direbbero gli anglosassoni.

yodosky ha detto...

Chi si loda d'imbroda, dice mia mamma.

carla ha detto...

Gratitudine a parte, quello che ha detto Bondi mi sembra assolutamente corrispondente alla verità. E tuttavia ancora sottovalutato. Ve li ricordati gli imbarazzanti momenti che alcuni rappresentanti alla UE vissero ancora nel lontano 1986 davanti a certi ministri del primo governo Berlusconi? Era ancora l'Europa scandalizzata per Haider. Ora quelle reazioni sembrano lontane anni luce.

PK ha detto...

Ma Bondi non si guarda mai allo specchio? A parte l'aspetto fisico, che non commento, senza il suo "capo", anzi "padrone, lui sarebbe il nulla, il nulla più nulla. Incapace di organizzare un discorso logico, incapace di rispondere in maniera pertinente alla domanda, incapace di fare affermazioni che non contengano menzogne spudorate: neanche lui crede a quello che dice!

PK ha detto...

Carla, Haider era un vero statista in confonto a questi bellimbusti vuoti!