martedì 27 gennaio 2009

Di pastori e greggi

"Perché poi il Signore dovrebbe essere un pastore? Per metà del tempo non fai che camminare sulla merda delle pecore".

Così il grandissimo Joseph Heller in God knows del 1984 (pubblicato in Italia nel 1985, per i tipi di Mondadori, come Lo sa Dio, traduzione italiana di Ettore Capriolo. Si attende una ristampa. Almeno, io l'attendo. Si può sperare in minimum fax?).

Nella foto qui sopra, il leggendario gregge del Signore. Che poi è solo una metafora, nevvero?

13 commenti:

Zimisce ha detto...

mi piace questa cosa del pastore. e mi piace pure l'Agnello di Dio. ogni volta che lo sento non riesco a non pensare ad Abatantuono: agnellotittio!

un misto di "cianniagnello" e "attila fratellotittio".

scusate, ognuno ha le sue perversioni.

tic. ha detto...

Ehilallà! Commento in tempo reale!
Sto ancora limando il post, io...

Devo confessarti che stavo per pubblicare in blog il video di Germano Mosconi che bestemmia come un turco, tanto sto incazzato, in questi giorni, con i seguaci di santa romana chiesa.
Da Eluana Englaro al vescovo lefebvriano negazionista, mi pare di avercene d'avanzo.
Beee! Beeee! Beee! Beeee!

yodosky ha detto...

Il mio modello di giornalista, Germano Mosconi. Ammetto che a volte quando la gente non mi risponde seguo le sue impronte...

yodosky ha detto...

@ Tic: incazzato stai, ma la lettera è ancora lì sull'armadio.

Zimisce ha detto...

ah germano, proporrò la sua beatificazione al prossimo concilio sedecagazionista. ma sapete che adesso dirige un giornale di proprietà della cura (o almeno così si vocifera)?

yodosky ha detto...

Mah io sapevo che dopo i suoi filmati su internet (peraltro uno custodito gelosamente sul mio pc: the best of) fosse stato licenziato...
Ingiustizia...

Zimisce ha detto...

si poi è stato assunto da un pastore generoso, quindi non ti preoccupare per lui. è una storia a lieto fine. a proposito di lieto fine, buttate un occhio alla favoletta di gerald bull, dalle mie parti. vi piacerà.

francesco ha detto...

magari proprio per la merda delle pecore è diventato un imprenditore agro pecuario e gestisce l'amministrazione dell'azienda, banche, clienti ecc, il lavoro sporco lo fanno i servi pastori.

luciano ha detto...

Tic: non hai idea di quanto sono incazzato e offeso io, con le gerarchie vaticane e con Ratzinger. Io che sono cristiano ma non cattolico. E inorridisco nel vedere come loro calpestano Gesù Cristo.
(Sulla frase di Heller: è verissimo. Infatti Gesù si è mescolato a noi umani ed è morto ammazzato dal potere ecclesiastico e politico)
(Su Heller: uno scrittore eccezionale. In particolare "Comma 22" andrebbe letto nelle scuole: si ride a crepapelle e intanto si respira aria laica e libertaria. Invece LO SA DIO lo prestai a non so chi, anni e anni fa. Mai più tornato)
http://lucianoidefix.typepad.com

francesco ha detto...

« Non prestare mai libri, perché nessuno li restituisce; i soli libri della mia biblioteca sono quelli che mi hanno prestato »

(Anatole France)

yodosky ha detto...

A tal proposito il signor Luciano potrebbe raccontare qualcosa riguardante il buon Hugo Pratt

luciano ha detto...

Da anni circola voce (una delle voci è attendibilissima però non riferirò a chi appartiene): Hugo faceva sparire libri dalle case che frequentava.
http://lucianoidefix.typepad.com

bastian ha detto...

Ciao, sono Gegio di http://iltorneodeifilm.wordpress.com/
Ho trovato questo post con Google blog search. Almeno uno dei tuoi film preferiti partecipa al Torneo che ho organizzato. Puoi votarlo qui:
http://spreadsheets.google.com/viewform?key=p8mk30RmJiA34cr8p6lAoEA&hl=it

Se non ti fidi del link puoi verificarlo nel blog, dove troverai informazioni, tabellone, voti già espressi e altri questionari per salvare o stroncare un film. Sei ufficialmente invitata/o. Ciao.